Accedi al sito
Serve aiuto?
  •  

    Geom. Fabio Giorgetti

    Diplomato presso l’Istituto Tecnico Statale per Geometri di Cesena (FC) nell’anno 1979, ha frequentato il corso biennale per operatori del restauro dei materiali lapidei presso l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze e successivamente ha ricoperto, per la durata di un anno, il ruolo di istruttore presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Mercato Saraceno svolgendo in seguito alcuni incarichi privati. Trasferitosi in Veneto, collabora attivamente dal 1986 con lo Studio Arch. Galeazzo occupandosi prevalentemente di progetti per il recupero funzionale e il restauro di edifici storici. In tale ambito svolge funzioni di gestione e coordinamento di attività e risorse all’interno dello Studio, realizzazione di rilievi longimetrici e strumentali degli edifici con mappature ed analisi del loro stato di conservazione, grafica computerizzata, redazione di elaborati computistici e generali nelle diverse fasi progettuali ed assistenza alla direzione lavori nelle attività di gestione e controllo della contabilità di cantiere.

     

    fabio@studiogaleazzo.it
  •  
    ​​

    Arch. Gabriele Piva

    Laureato in Architettura nel 2002 presso l’Università IUAV di Venezia, con tesi dal titolo Il ponte Sublicio tra mito e storia sulla tecnologia costruttiva del primo ponte di Roma; ha frequentato nel 2004 il Master professionalizzante di primo livello per Ligthing Designer: progettazione della luce presso la Facoltà di Architettura di Venezia. Ha partecipato al corso sulla Progettazione di edifici ad elevata efficienza energetica – D.Lgs. 192/05 promosso dall’Ordine degli Ingegneri della provincia Padova nel 2007; al corso “Politica – Ambiente – Lavoro” e le implicazioni relative alle problematiche energetiche presso l’Energie und Umweltzentrum am Deister di Springe/Eldagsen (Germania) nel 2008; al Corso di restauro architettura storica e moderna promosso dall’Ordine degli Architetti della provincia di Padova nel 2011.

     

     

    gabriele@studiogaleazzo.it
  •  
                                                                         
     

    Arch. Ludovica Galeazzo

    Laureata in Architettura nel 2010 presso l’Università Iuav di Venezia, con il massimo dei voti e la lode, nel 2014 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso la Scuola dottorale inter-ateneo Ca’ Foscari-Iuav discutendo una tesi sulle dinamiche di trasformazione urbana dell’insula dei Gesuiti a Venezia dalla seconda metà del XV secolo alla fine della Repubblica.
    Assegnista di ricerca presso l’Università Iuav di Venezia (2013-2016) e Postdoctoral Associate presso la Duke University (2016-2017), dal 2011 è membro del progetto internazionale Visualizing Venice. Negli ultimi anni ha inoltre collaborato alla curatela di mostre internazionali: Acqua e cibo a Venezia. Storie della laguna e della città (Venezia, Palazzo Ducale, 2015); Venezia, gli Ebrei e l’Europa (Venezia, Palazzo Ducale, 2016); A Portrait of Venice. Jacopo de’ Barbari’s View of 1500 (Durham, The Nasher Museum of Art at Duke University, 2017).
    Attualmente è Kress Fellow presso Villa I Tatti, The Harvard University Center for Renaissance Studies a Firenze dove svolge una ricerca sulle trasformazioni urbane e sul ruolo socio-economico delle isole della laguna veneziana nella prima età moderna.
    E' iscritta all'albo degli Architetti PPC della Provincia di Padova al n. 3123 dal 6 giugno 2011


    ludovica@studiogaleazzo.it
  •  
                                    Arch. Carlotta Galeazzo

    Nata a Camposampiero (PD) il 17 aprile 1989, laureata in Architettura, Dipartimento di Costruzione e Conservazione il 24 marzo 2016 con una tesi dal titolo Villa Revedin Bolasco-Piccinelli, Un domani possibile, inerente all’analisi scientifica volta al restauro conservativo della villa ottocentesca e del parco ad essa adiacente, proponendo un progetto di recupero che rendesse il complesso fruibile dalla cittadinanza e che portasse nuova dignità a un emblema della città di Castelfranco Veneto.
    Iscritta dal 2 marzo 2018 all’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Padova al n°3644.
    Vincitrice della Menzione d’Onore al Piranesi - Prix de Rhome 2017 con il progetto museografico all’interno dell’area archeologica di Villa Adriana a Tivoli.
    Vincitrice della borsa di studio per l’Itinerant Master Degree in Architecture and Museum Design for Archaeology, Progettazione strategica e Gestione Innovativa del Patrimonio Archeologico, terminato a marzo 2019. Il percorso formativo l’ha vista coinvolta in cinque progetti in aree di interesse storico e culturale quali: la nuova stazione archeologica museale della metropolitana dei Fori Imperiali a Roma, un allestimento museografico all’interno del Neue Museum di Berlino per la collezione egizia legata a Tell El Amarna, la riconfigurazione del foro romano nel Castello di Sagunto con programmazione dei servizi a supporto dell’area, la riqualificazione del vestibolo d’ingresso alla Villa di Tiberio a Capri con particolare attenzione all’accessibilità del patrimonio, la pianificazione della Buffer zone della Piana di Giza a Il Cairo  con studio dei percorsi di visita all’interno del sito e approfondimento per il nuovo progetto del museo della Barca solare di Cheope.
    Vincitrice del bando per la collaborazione alla didattica nell’ambito della disciplina relativa all’ICAR/19 RESTAURO, presso l’Università Iuav di Venezia, dal 2015 affianca il Professor Andrea Benedetti nello svolgimento delle lezioni in aula, gestendo il rapporto con gli studenti e curando l’organizzazione delle mostre di esposizione dei lavori finali.
    Ha frequentato due corsi di aggiornamento scientifico post laurea di Strumenti tecnici BIM-Revit Architecture 2017 di primo e secondo livello, acquisendo competenze inerenti alla predisposizione e organizzazione delle fasi di lavoro, alla personalizzazione di parametri, template, famiglie, finalizzati alla realizzazione 3D e suo rendering.
    Ha frequentato nel 2013 il workshop Vestire la luce, tenuto dall’Architetto Paolo De Lucchi, organizzato da NododesignLab e sponsorizzato da Artemide; con lezioni teoriche sulle tecniche di stampaggio, le modalità di lavoro dei vari materiali, supportate da visite in fabbriche, laboratori e incontri con grandi artigiani e produttori del settore, al fine di produrre un progetto di corpo illuminante per l’azienda Artemide.
    Ha collaborato con  ArredoQuattro Industrie Spa nel campo del luxury retail italiano ed estero, come disegnatrice CAD e assistente nella realizzazione di progetti di arredo.
    Collabora con lo  Studio Architetto Giorgio Galeazzo dal 2007 nella progettazione e resa grafica di progetti di architettura pubblica e privata. Nel giugno 2018 ha fondato con l’architetto Giorgio  Galeazzo lo studio Galeazzo Architetti Associati.

     
  •  
                               Arch. Aldo Domi

    Nato a Durazzo il 22 maggio 1990, laureato in Architettura il 28 luglio 2016, iscritto dal 27 agosto 2018 all’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Pordenone al n°929.
    Vincitore della Menzione d’Onore al Piranesi - Prix de Rhome 2017 con il progetto museografico all’interno dell’area archeologica di Villa Adriana a Tivoli.
    Vincitore della borsa di studio per l’Itinerant Master Degree in Architecture and Museum Design for Archaeology con termine a marzo 2019. Il percorso formativo lo ha visto coinvolto in cinque progetti in aree di interesse storico e culturale quali: la nuova stazione archeologica museale della metropolitana dei Fori Imperiali a Roma, un allestimento museografico all’interno del Neue Museum di Berlino per la collezione egizia legata a Tell El Amarna, la riconfigurazione del foro romano nel Castello di Sagunto con programmazione dei servizi a supporto dell’area, la riqualificazione del vestibolo d’ingresso alla Villa di Tiberio a Capri con particolare attenzione all’accessibilità del patrimonio, la pianificazione della Buffer zone della Piana di Giza a Il Cairo  con studio dei percorsi di visita all’interno del sito e approfondimento per il nuovo progetto del museo della Barca solare di Cheope.
    Ha frequentato due corsi di aggiornamento scientifico post laurea di Strumenti tecnici BIM-Revit Architecture 2017 di primo e secondo livello, acquisendo competenze inerenti alla predisposizione e organizzazione delle fasi di lavoro, alla personalizzazione di parametri, template, famiglie, finalizzati alla realizzazione 3D e suo rendering.
    Collabora occasionalmente con l’ArredoQuattro Industrie Spa nel campo del luxury retail italiano ed estero, come disegnatore cad e assistente nella realizzazione dei progetti di arredo.
    Collabora dal 2016 con lo studio Galeazzo in progetti di restauro conservativo e nuova progettazione, seguendo cantieri, occupandosi di rilievi e computistica.

  •                            Arch. Laura Dalla Libera

    Laureata in Architettura nel 2011 presso l’Università Iuav di Venezia, con il massimo dei voti e la lode, nel 2012 si iscrive all’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Padova al n°3259. Nello stesso anno frequenta un corso di alta formazione per progettare e arredare locali di entertainment innovativi presso il POLI.DESIGN consorzio del Politecnico di Milano. Nel 2010 frequenta un workshop di composizione architettonica per la conservazione, per la costruzione, per la sostenibilità e per il paesaggio dal titolo Restauro di edifici monumentali destinati ad ospitare istituzioni museali. Durante il percorso di studi ha frequentato nel 2008 e nel 2009 le scuole estive a Viggiano e all’Aquila approfondendo le conoscenze in Immagini digitali: acquisizione ed elaborazione per la documentazione di beni archeologici ed architettonici e Tecniche di rilievo e documentazione, con analisi del danno strutturale, per l’interpretazione delle architetture colpite dal sisma, entrambe svolte in collaborazione con il laboratorio CIRCE dell’università IUAV di Venezia. Nel 2014 ha frequentato il master di I livello in Interactive Media for Interior Design, con responsabile scientifico la Prof.ssa Borgherini. Dalla laurea ha collaborato presso vari studi di architettura, oltre che con il laboratorio multimediale MeLa dello IUAV di Venezia. Tra il 2014/2015 frequenta il TFA, tirocinio formativo attivo, presso l’accademia di Belle Arti di Venezia e nel 2016 supera il concorso per il Personale Docente, diventando docente di ruolo presso l’IC di Mestrino L. Da Vinci.
    Collabora dal 2014 con lo studio Galeazzo e successivamente con lo studio  Galeazzo Architetti Associati.


     
Giorgio Galeazzo Architetto
Via P.E. Botta, 1
35138 - Padova
Padova - Italia
C.F. / P.Iva: 00901280289
Tel: +39 049 655427
architettogaleazzo@studiogaleazzo.it